Un percorso formativo per ripartire in modo efficace
22046
post-template-default,single,single-post,postid-22046,single-format-standard,wp-custom-logo,theme-stockholm,stockholm-core-1.1,woocommerce-demo-store,woocommerce-no-js,select-theme-ver-5.1.8,ajax_fade,page_not_loaded,side_area_uncovered,wpb-js-composer js-comp-ver-6.0.5,vc_responsive
Title Image

Un percorso formativo per ripartire in modo efficace

Un percorso formativo per ripartire in modo efficace

Il momento storico che stiamo vivendo, oltre ad essere molto complesso, offre molti spunti di riflessione. Finalmente, nella Fase 2 si può ripartire. Ma come? A questa e ad altre domande si cercherà di dare una risposta nei tre incontri formativi/informativi realizzati da SiSOCIALE assieme a NOI Verona APS.

Il Terzo settore ha subito, come tutti gli altri comparti della società, un forte scossone da questa pandemia. Il blocco delle attività ha comportato, in molti casi, la sospensione dei servizi verso le persone più fragili delle nostre comunità, aumentando i bisogni e creandone di nuovi. Spazi di socialità dedicati ai bambini, agli adolescenti ai giovani, agli anziani, alle persone con dipendenze, alle persone disabili, alle persone senza fissa dimora improvvisamente chiusi. Una improvvisa mancanza di servizi che si è riversata sulle famiglie, in primis, e che ha creato nuova marginalità. Finalmente, nella Fase 2 si può ripartire. Ma come? Sono uguali a prima della pandemia le condizioni nelle quali le organizzazioni del Terzo settore si troveranno ad operare? Quale sarà il grado di fiducia del cittadino nel futuro? DI cosa ci sarà bisogno per ripartire e dare risposte efficaci? A queste domande si cercherà di dare una risposta nei tre incontri formativi/informativi realizzati da SiSOCIALE assieme a NOI Verona APS.